Attività del Collegio - Collegio Capitani

Vai ai contenuti

Attività del Collegio


CONSEGNA TARGHE SAN GIUSTO 2018

Il giorno venerdì 14 Dicembre,  il Collegio di Trieste dei Patentati Capitani di L.C. & D.M. ha organizzato il tradizionale appuntamento delle targhe San Giusto, giunto alla ventiseiesima edizione. Come consuetudine consolidata, anche in questa occasione il Collegio ha coinvolto l'ISIS Nautico “Tommaso di Savoia Duca di Genova” nello stesso evento, per la consegna delle borse di studio messe in palio dai benefattori dell'ISIS Nautico.

In apertura di cerimonia il Presidente del Collegio Mario Carobolante ha ringraziato le Autorità presenti: il Comandante CV(CP) Luca SANCILIO, Direttore Marittimo del FVG; il Prefetto Dott.ssa Annapaola Porzio; il Comandante Giorgio Ribaric, Vicepresidente del CESMA (Confederation of European Seamasters' Association).  Ha proseguito nei ringraziamenti degli sponsor che fedelmente supportano questo evento, alcuni fin dalla prima edizione ed altri da lungo tempo si sono uniti all'iniziativa  e che, doverosamente sono stati citati: WARTSILA ITALIA con il suo Presidente e A.D. Ing. Guido Barbazza, il Dott. Flavio Borsarelli, il Direttore H.R. Dott. Raffaele Ferrio e il Cap. D.M. Giampiero Decubellis, Dirigente della stessa e Vicepresidente del Collegio; ITALIA MARITTIMA rappresentata dal responsabile H.R. Cap.L.C. Alessio Brandi, il Vicepresidente Ing. Stefano Bedischi non ha potuto presenziare perchè impegnato all'estero; il GRUPPO CATTARUZZA (TRIPMARE e OCEAN) con il Presidente Cav. Dott. Alberto CATTARUZZA; queste Società sono sempre state sostenitrici del Collegio. Gli altri fedeli partners sono: la SIOT con il Presidente Dott. Alessio Lilli e il Dott. Federico Prandi; il PROPELLER CLUB PORT of TRIESTE, rappresentato dal Consigliere Cap. L.C. Diego Stinco amico e collega del Presidente del Collegio al Lloyd Triestino; la CONFINDUSTRIA VG rappresentata dal Vicepresidente Dott. Paolo Battilana e dalla Vicedirettrice Dott.ssa Sonia Lussi.

Con particolare orgoglio e piacere, il Presidente del Collegio ha annunciato che da quest'anno si sono aggiunte due nuove associazioni operanti sul territorio:  
-pertanto è stato dato il benvenuto al “COMITATO TERRIRORIALE per il WEFARE della Gente di Mare dei Porti dell'Adriatico Orientale, rappresentato dal Presidente Cav. Dott. Alberto Cattaruzza, che ha messo a disposizione di un Socio del Collegio, Cadetto di Coperta, che frequenta l'Accademia di Genova, un contributo per le spese di alloggio;
- l'altra associazione, STELLA MARIS di TRIESTE, rappresentata dal Cap.L.C. Paolo Zanon, Vicepresidente, ha contribuito con due Targhe S. Giusto assegnate al diplomato costruttore navale diplomato con 92/100 Stefabato che ha iniziato a frequentare il nuovo corso di “Tecnico Superiore per la Produzione e Manutenzione di Mezzi di Trasporto Navale” presso l'Accademia Nautica dell'Adriatico e alla costruttore diploma aeronautica con 100/100 e lode Serena Gaggi che si è iscritta alla facoltà di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico di Milano (da sottolineare che quest'ultima è una dei venticinque studenti che il Presidente della Repubblica On.le Sergio Mattarella,  ha premiato al Quirinale  come “Alfiere del Lavoro”). Entrambi hanno ricevuto anche una borsa di studio assieme alla targa.

Nel suo discorso di apertura il Cap. L.C. Mario Carobolante, ringraziando tutti, ha auspicato che altri protagonisti della vita cittadina di Trieste possano in futuro, aggregarsi fattivamente a questo consolidato appuntamento. Ha poi ricordato che il sodalizio è stato fondato il 31 Marzo 1946, ormai da72 anni, rappresenta oltre 200 Soci che con le loro quote di iscrizione mantengono in vita questa realtà. Il consiglio direttivo è composto da Comandanti e Direttori di Macchina, alcuni in attività, e prestano la loro opera in maniera del tutto gratuita e volontaria. Il Collegio è particolarmente grato alla dirigenza del Nautico, rappresentata dalla D.S. e Preside dott.ssa Donatella Bigotti, dalla Vicepreside Prof.ssa Eugenia Forleo e dalla coordinatrice per le borse di studio Prof.ssa Rita Faraguna: dal 2011 sono presenti e attori con il Collegio assegnando le loro borse di studio ai migliori studenti di ciascuna classe, in questo anno scolastico 2017/2018 sono state assegnate ben 25 borse di studio agli studenti.

Il Presidente ha ringraziato il Direttore Generale della Accademia Nautica Prof. Bruno Zvech, presente in sala, uno fra i principali promotori, unitamente alla Preside e al Collegio stesso, nella fondazione dell'Accademia Nautica nel 2015. Si è rivolto infine ai giovani presenti ricordando che ci si è ritrovati per premiare sei Cadetti di Coperta: Elena Barisi, Andrea Del Re, Giulio Maccarone, Alice Pipan, Marco Stranieri, Matteo Visintin e tre di Macchina: Martin Accatino, Jacopo Bertotto, Rinjo Vidonis, tutti con Targa S. Giusto ed ex aequo due di Coperta e uno di Macchina con punteggio più alto anche con  borsa di studio, tutti  con punteggi superiori a 80/100 ; otto studenti iscritti al Collegio con uno speciale status di “Allievi Nautici” che si sono distinti nelle classi di appartenenza, hanno ricevuto borse di studio del Collegio e Benefattori per un importo totale di Euro 2.250,00.
Tra i benefattori, oltre gli sponsor citati, ha ricordato la famiglia del nostro Socio Onorario Cap.L.C. Claudio Zadro in memoria del compianto Socio e Consigliere dal 1959 al 2011, Comandante Guido Gramenuda e la famiglia del Cav. Paolo Crevatin in memoria del padre Giuseppe.

Si sono succeduti con interventi e saluti, l'ing. Barbazza che ha paragonato l'attuale momento a quanto avvenuto nello shipping, nel passaggio dalla “VELA” al “MOTORE” con queste ultime imbarcazioni ancora con alberi imponenti per sostenere un cavo di antenna dal peso insignificante, ma pur sempre emblema di quelle vele che non c'erano più. - La vostra generazione- ha aggiunto-  è all'inizio di un'era che rivoluzionerà lo shipping in maniera profonda, le tecnologie che cominciano ora e saranno applicate nell'imminente futuro rivoluzioneranno l'andar per mare. Sarete artefici di tutto ciò, pertanto vi sprono ad esserne consapevoli ed applicarvi nello studio ai massimi livelli. Al termine del saluto, il Presidente del Collegio ha consegnato l'attestato di “Socio Onorario“ e il Crest al Presidente ing. Guido Barbazza.  Il Direttore Marittimo, ringraziando e salutando tutti i presenti si è rivolto esortando i giovani ad avere fiducia, ha manifestato la sua gratitudine per l'invito ricevuto e quindi per poter dialogare con giovani così promettenti; ha ricordato che anche suo padre, a suo tempo, si era diplomato al Nautico raggiungendo il grado di Direttore di Macchina Il dott. Cattaruzza nel suo saluto ha tenuto a rimarcare l'ottimo lavoro svolto dal Collegio Capitani nei confronti dei giovani diplomati del Nautico, ha spronato tutti a partecipare fattivamente a questa encomiabile iniziativa alla quale un considerevole numero di professionisti del mare danno un contributo che non sempre è facile trovare. Il Vicepresidente dott. Battilana, ha ringraziato il Collegio che ha fatto conoscere questa lodevole iniziativa ed assicurato che Confindustria VG sarà ben lieta di continuare a promuovere questo annuale appuntamento. Anche il dott. Lilli, Presidente SIOT (Società Italiana per l’Oleodotto Transalpino) ha manifestato il suo apprezzamento e ricordato che al terminal petrolifero lavorano alcuni diplomati nautici dopo una valida esperienza in mare. Nei suoi saluti, la Preside Bigotti, ha ringraziato il Collegio per aver offerto disponibilità a far confluire la premiazione delle borse di studio dei benefattori del Nautico insieme alle Targhe San Giusto, rimarcando infine l'ottima collaborazione esistente tra il Nautico e il Collegio.   A chiusura degli interventi, ha preso la parola il Direttore Generale dell'Accademia Nautica dell'Adriatico prof. Zvech ricordando che alcuni dei giovani premiandi stanno frequentando l'Accademia stessa, avendo superato i test di ammissione. Ha voluto poi ricordare un grave lutto avvenuto a novembre u.s.: è mancato per una grave malattia l'Allievo di Cop. Daniele Rismondo, un giovane promettente, serio, ben voluto da tutti : compagni e corpo docente, Targa S. Giusto 2015 ed iscritto al Collegio che ha mandato un rappresentante alle esequie. Il Prof. Zvech ha chiesto un minuto di raccoglimento a tutti i presenti.

Sono quindi iniziate le premiazioni delle undici Targhe San Giusto consegnate da parte dei sopracitati Manager presenti in sala, a seguire le otto borse di studio del Collegio e a conclusione le 25 borse di studio del Nautico a: Gianluca Romanin, Francesco Polesello,  Simone Gosdan,  Andrea Romano,  Matteo Garbellotto,  Francesca Vogric,  Elisabeth Imbalzano, Andrea Tedisco,  Giacomo Balanzin,  Nicolò Massarutto,  Francesco Carelli,  Andrea Colognatti, Fabio Poropat, OSCAROL Matteo, Jacopo Zorzin,  Luca Fabbo,  Gabriele Muraro,  Sebastian Savino, Paolo Tedisco,  Isabel Perentin,  Serena Visentin,  Luis Vattovaz, Deborah Bencich,  Carolina Gionechetti,  Virgilio Snider.

A chiudere l'evento un ricco buffet offerto da “Wartsila” con i migliori auguri per le prossime festività; le persone presenti a questo evento superavano le 200 unità, il Collegio ha dovuto, con rammarico, limitare gli accompagnatori dei premiandi poiché il numero delle richieste superava la capacità recettiva dell'auditorium; il Presidente   si è scusato di ciò con i familiari dei premiati.



ALCUNE FOTO DELLA CERIMONIA

VISITA AI CAPITANI LUSSIGNANI

UNA HISTORIA CHE GIUNGE DA LONTANO PER UN FUTURO PROMETTENTE

 
Il Collegio di Trieste dei Patentati Capitani di LC&DM ha fatto visita ai Colleghi Lussignani dal 3 al 7 Settembre scorso. Il Presidente Mario Carobolante era accompagnato dal Vicepresidente del CESMA Giorgio Ribaric, nella foto insieme ai Com.ti Boris Rukonic e Zoran Tomic.
 
Si sono incontrati il Presidente del locale Collegio Capt. Robert Marusic, Master Mariner e Pilota del Porto; il Capt. Boris Rukonic, Maritime Consultancy, auditing & surveying; il Capt. Zoran Tomic, Instructor; il Direttore Macchine Anton Vunic.
 
Accoglienza fin dal primo momento amichevole e squisita, ci hanno organizzato una splendida permanenza; abbiamo potuto visitare la lussureggiante isola di Lussino e i suoi borghi che hanno dato tanti e illustri Armatori e Capitani nei secoli.
 
Ricordiamo solo nominandoli in brevità: Pietro Budinich (1745-1782) primo Comandante sotto la Repubblica Veneziana a raggiungere l’America nel 1779; Simon Budinich (1744-1815); Gasparo Craglietto (1772-1838) Capitano e mecenate per Lussingrande; Giovanni Antonio Tarabochia (1804-1881) Comandante/Armatore della più grande nave a vela in Mediterraneo, la “Imperatrice Elisabetta”; Antonio Giacomo Bussanich arrivato a Bombay nel 1843; Pietro Giacomo Leva (1799-1879) Comandante uno dei fondatori del Lloyd Austriaco  raggiunse il Cile doppiando Capo Horn; Marco Giovanni Cosulich (1806-1864) fratello maggiore Capitano/Armatore a Venezia dal 1859; Antonio Celestino Ivancich (1813-1893) Comandante che si è inimicato la marina Austro-ungarica; Giovanni Antonio Scopinich (1815-1893) Contrammiraglio Marina Austro-ungarica; Antonio Felice Cosulich (1816-1884) Capitano/Armatore continuò il suo impegno a Trieste; Zanetto Cosulich (1818-1896) Comandante/Armatore; Antonio Romano Cosulich (?-1867) Capitano/Armatore; Luigi Adriano Tarabochia (1819-1881) Capitano/Armatore e costruttore navale; Federico Fedrigo (1820-1866) Comandante del Lloyd Austriaco e viceammiraglio della marina Egiziana; Giovanni Luigi Premuda (1841-1930) Comandante/Armatore ; Aldebrando Petrina (1842-1906), l'ultimo grande comandante delle barche a vela di Losinj, ha realizzato il viaggio più veloce da  Trieste via Capo di buona speranza al Cile nel 1906, dove è morto e fu sepolto; Callisto Cosulich (1847-1918) figlio di Felice e fondatore dei cantieri navali dell’Adriatico; Carlo Martinolich (1848-1922) Comandante e proprietario di uno dei primi mezzi antincendio; Emanuel Haracich (1858-1922) Contrammiraglio della marina Austro-Ungarica; Nicola Cosulich (1868-1945) Capitano e Direttore dell’Istituto Navale di Lussino per 28 anni; Roberto Stuparich (1875-1958) Comandante  di grandi navi da crociera “Presidente Wilson, Saturnia, Vulcania”; Antonio Hreglich (1877-1957) Comandante di grandi navi passeggeri “Saturnia Neptunia e Vulcania”; Antonio Ivancich-Iviani (1881-1953 Comandante delle navi “Martha Washington, Saturnia e Vulcania”; Eugen Matkovic (1884-1946) Comandante/Armatore; Agostino Straulino (1914-2004) Ammiraglio della Marina Italiana e Olimpionico nel 1952.
 
Il Collegio di Trieste ha annoverato tra i propri Soci numerosi Comandanti di origine Lussignana i cognomi dei quali si trovano tra quelli riportati nella succinta elencazione riportata sopra.
 
I Colleghi che abbiamo visitato hanno un desiderio che vorrebbero vedere realizzato in un prossimo futuro e che sintetizziamo così:
 
Che l’isola di Lussino non riempia le pagine attuali solamente da un punto di vista turistico, molte cose sono state eseguite per questo aspetto che è senz’altro di primaria importanza, tra le altre, sono state rinnovate le rive di Lussinpiccolo per accogliere la moltitudine di diportisti, sono state erette graziose colonnine in pietra d’Istria. Il sogno nel cassetto dei Capitani sarebbe di impreziosire la sommità di queste colonnine con dei medaglioni in bronzo recanti una breve storia dei Naviganti Lussignani citati e un loro profilo in bassorilievo.
 
Ci diceva il Comandante Boris Rukonic in sintesi “Non è tanto un aspetto turistico quanto la conservazione della tradizione. Credo che il "marchio" di Lussino non sia né nel giardino profumato né nell'Apoksiomen che collega Lussino a quanto è stato trovato qui, ma ai marinai, e quella parte è dimenticata e uno dei ruoli del nostro club è quello di custodirlo. Tuttavia, le storie dei Capitani Lussignani sono una grande rappresentazione di storia di vita che possono dare una grande visibilità per le guide turistiche. Dopotutto, avevamo due Ammiragli, persone con le posizioni più alte, quelli che portano il prestigio intorno a tutto il mondo.”
 
Mi sembra che sia un pensiero da apprezzare e da condividere, un pensiero che unisce queste sponde dell’Adriatico e tutto il Mediterraneo. Speriamo che questo desiderio faccia breccia sui molti che condividono i natali di queste terre da lontano, sulla minoranza Italiana che ancora vive i natali e le loro vite nelle isole dalmate, su tutti coloro che, ospiti di questi luoghi, si sentono tra amici.
 
Ringraziamo il Presidente del Collegio Nazionale Capitani L.C. e M., Comandante Giovanni Lettich, che si onora di avere origini Lussignane e che ospita su ”Vita e Mare” questo articolo e queste riflessioni con la speranza che facciano breccia e siano condivise da molti.
 
Il Collegio di Trieste, che rappresento, nell’ultimo Consiglio Direttivo tenuto in data 27 u.s. ha condiviso la proposta di un gemellaggio con il Collegio di Lussino a sostegno della loro iniziativa.



Lussinpiccolo dal mare


Foto storica di una nave atraccata a Lussinpiccolo



Fondazione Accademia Nautica dell'Adriatico, pubblicazione bandi di corso.
Sono stati pubblicati sul sito della Fondazione (www.accademianautica.it) i tre bandi per i corsi per il conseguimento del diploma di Tecnico superiore per:
 
     
  • la mobilità delle persone e delle merci (allievi ufficiali coperta e macchina);
  •  
  • l’infomobilità  ed infrastrutture logistiche;
  •  
  • per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto navale e/o relative      infrastrutture.
 
La scadenza per la presentazione delle domande è rispettivamente 24/9, 5/10 e 12/10.
 
La Fondazione intente esprimere nel prossimo biennio (2018/2020) il massimo sforzo formativo calendarizzando tutte e tre le tipologie di corso che sono autorizzate per Area Tecnologica 2 in cui opera la Fondazione.
 
La Fondazione ha già realizzato ed ha in programma attività promozionali per dare la massima visibilità alle proprie attività formative ma Vi chiede cortesemente, nell’ambito della partecipazione alla Fondazione, di mettere in opera tutte le attività promozionali che riteniate opportune al Vostro interno.
 
La pubblicazione su proprio sito internet, la diffusione dei bandi ad aziende potenzialmente interessate, l’informativa ai propri colleghi o a semplici conoscenti sono solo degli spunti per pronto riferimento.
 Per qualsiasi altra iniziativa che necessiti la presenza di un rappresentante della Fondazione la disponibilità è massima.

BANDO DI SELEZIONE PER L’AMMISSIONE AL CORSO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA DI TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ DELLE PERSONE E DELLE MERCI  (5° Liv. EQF) EDIZIONE 4/2018.
                                                ------------------------------------------------

  LA FONDAZIONE ITS PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE “ACCADEMIA NAUTICA DELL’ADRIATICO” TRIESTE
Visto il D.P.C.M. 25 gennaio 2008;
Viste le C.M. emanate in materia;
                                                                                  INDICE
una selezione pubblica per 20 allievi per l’ammissione ad un Corso per Tecnico Superiore per la Mobilità delle Persone e delle Merci                               CONDUZIONE DEL MEZZO NAVALE (ALLIEVO UFFICIALE DI COPERTA): 10 posti
                        GESTIONE DEGLI APPARATI E IMPIANTI DI BORDO (ALLIEVO UFFICIALE DI MACCHINA): 10 posti
                                                                      della durata di 6 semestri,
qualora la Fondazione avesse ulteriori disponibilità per gli imbarchi, il numero dei partecipati al corso potrebbe aumentare fino a 25.

Obiettivi del corso.
Il Corso si prefigge l’acquisizione delle conoscenze e il raggiungimento delle competenze e abilità di cui alle Regole II/1 e III/1 della Convenzione STCW ‘78/95 e successivi emendamenti (Manila 2010), nonché alle relative sezioni della Convenzione STCW ‘78/95 attraverso le modalità di intervento formativo ivi contenute. In particolare i percorsi didattici sono finalizzati all’acquisizione di conoscenze, competenze e abilità relative al settore della Conduzione del Mezzo Navale, riconducibili alla figura professionale dell’Ufficiale di Coperta e al settore della Gestione degli Apparati e Impianti di Bordo, riconducibili alla figura professionale dell’Ufficiale di Macchina (di cui al DM 25/07/2016 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti). Le prove di verifica finale dei percorsi riferiti all’area tecnologica “Mobilità sostenibile”, ambito 2.1 dell’allegato A) al D.I. del 7 settembre 2011, “Tecnico superiore per la Mobilità delle Persone e delle Merci”, sono unificate alle prove d’esame per il conseguimento delle abilitazioni professionali, per gli iscritti alla gente di mare, di Ufficiale di Coperta e di Ufficiale di Macchina (comma 48 della Legge 107/2015 “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”).

Clausola di avviamento ed edizioni previste.
L’avvio del corso è condizionato alla approvazione del Progetto Formativo da parte della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Le selezioni, nelle modalità di seguito indicate, avranno luogo successivamente alla formale approvazione del progetto.
Per l’anno 2018/19 è prevista 1 edizione del corso. Il corso sarà avviato solo ad avvenuto accertamento dei finanziamenti attesi e al raggiungimento di almeno 20 allievi per l’edizione in oggetto.

Requisiti di ammissione.
I Candidati, alla data di scadenza del presente bando, pena esclusione, devono:
 essere cittadini dell’Unione Europea;
 avere un’età compresa tra i 18 e i 29 anni non compiuti al momento della presentazione della domanda;
 essere in possesso di uno dei seguenti titoli:
        diploma di maturità relativo alle competenze dell’area Tecnologica degli Istituti Tecnici ad Indirizzo “Trasporti e Logistica”,
           articolazione “Conduzione del Mezzo”:
                    opzione “Conduzione del Mezzo Navale”, già Perito per i Trasporti Marittimi (concorrenti ai posti della sezione
                      “Conduzione del Mezzo Navale”);
                    opzione “Conduzione Apparati e Impianti Marittimi” già Perito per gli Apparati e Impianti Marittimi (concorrenti ai
                       posti della sezione “Gestione degli Apparati e Impianti di Bordo”);
                    diploma professionale marittimo di Tecnico del mare (vecchio ordinamento degli istituti professionali);
                    oppure il possesso della “Qualifica di Allievo Ufficiale di Coperta” (Concorrenti per la Sezione Conduzione del Mezzo
                       Navale) o “Qualifica di Allievo Ufficiale di Macchina” (Concorrenti per la Sezione Gestione degli Apparati ed Impianti
                       di Bordo) conseguita ai sensi delle normative di riferimento del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti;
                    oppure essere in possesso di un titolo di studio quinquennale e aver completato, con esito favorevole, presso gli
                      istituti autorizzati dal Ministero dei trasporti, il percorso di formazione per Allievi Ufficiali di Coperta e di Macchina,
                      integrativo delle competenze specifiche di settore, istituito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 Essere iscritto alla Gente di Mare di 1° categoria;
L’accesso ai corsi avviene nel rispetto dei principi fissati dal Decreto Legislativo, 11 aprile 2006, n. 198.

Strutture didattiche.
Le attività didattiche si svolgeranno presso le aule e i laboratori della Fondazione “Accademia Nautica dell’Adriatico”, di Trieste e presso strutture formative pubbliche e private. Ogni allievo svolgerà anche un periodo formativo a bordo di navi della durata complessiva di 12 mesi non continuativi, con la qualifica di Allievo Ufficiale, corrispondente al training previsto dalle norme vigenti per l’ammissione all’esame per il conseguimento del titolo professionale di Ufficiale di Navigazione o Ufficiale di Macchine.

Organizzazione didattica e frequenza del corso.
Le attività didattiche si svolgeranno di norma dal lunedì al venerdì con un minimo di 30 ore settimanali. Il periodo formativo a bordo delle navi sarà assistito da Ufficiali Tutor. Gli allievi riceveranno un’indennità per tutto il periodo formativo a bordo, secondo gli accordi contrattuali di settore in vigore. I periodi di imbarco, della durata complessiva di 12 mesi, dovranno essere compiuti per intero nell’arco della durata del corso. La partecipazione alle attività didattiche in aula/laboratorio è obbligatoria. Eventuali assenze non potranno superare il 10% del totale del monte ore.

Domanda di ammissione.
Gli interessati in possesso dei requisiti richiesti dovranno far pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 24 settembre 2018 la “Domanda di ammissione” debitamente compilata e sottoscritta, con allegata la seguente documentazione
 copia integrale (fronte-retro) della Dichiarazione di iscrizione alla Gente di mare, di 1ma Categoria. In alternativa può essere presentato il Foglio Provvisorio di Navigazione oppure il Libretto di Navigazione sempre con l’indicazione della 1ma Categoria;
 copia dell’attestazione di visita biennale in corso di validità;
 copia non autenticata della carta d’identità o del passaporto (no patente di guida) in corso di validità;
 curriculum vitae in formato europeo corredato da fototessera;
 informativa sulla “protezione dati personali” in applicazione del Regolamento UE 2016/679 (GDPR), compilata nella sezione
   “consenso” includendo data e firma.

Non saranno ammessi alla selezione allievi già ammessi e/o frequentanti altri percorsi ITS – Mobilità delle persone e delle merci (settore Trasporto Marittimo).

Il modulo di domanda di ammissione e la documentazione relativa sono scaricabili dal sito:
                                                            http:// www.accademianautica.it
La domanda di ammissione e la documentazione allegata devono pervenire a:
                                            Fondazione “Accademia Nautica dell’Adriatico”
                                 c/o ISIS Nautico “Tomaso di Savoia Duca di Genova – L. Galvani”
                                                   Piazza A. Hortis 1, 34123, Trieste
nelle seguenti modalità:
 consegna a mano da lunedì a venerdì orario 09.00/14.00;
 inviata tramite raccomandata a/r;
 inviata da casella di posta elettronica certificata (PEC), debitamente compilata, firmata e corredata degli allegati previsti, all’indirizzo fondazione@pec.accademianautica.it;
                                        entro e non oltre le 12.00 del 24/09/2018
                                                      (NON fa fede il timbro postale)

La mancata o parziale presentazione dei suddetti documenti entro i termini stabiliti comporta l’inammissibilità della richiesta di ammissione.
Non sono ammessi documenti sostitutivi e/o diversi da quelli richiesti.
Non sono ammessi documenti in cui la firma e/o le principali informazioni risultino illeggibili.  
                            La partecipazione alle prove di selezione è gratuita.

Quote di iscrizione e tasse.
Per la partecipazione ai corsi, ogni allievo dovrà sostenere annualmente il pagamento di due importi: la quota di iscrizione e la tassa regionale di diritto allo studio.
 La quota di iscrizione è fissata in 500 € per ciascuna annualità del triennio, da versare ogni anno:
   - il primo anno, il versamento deve essere effettuato entro 3 giorni dalla pubblicazione della graduatoria finale dei candidati
     ammessi al corso;
   - per la seconda e terza annualità, il versamento deve essere effettuato entro il 31 ottobre.
 L’importo della tassa annuale regionale per il diritto allo studio viene fissata annualmente dalla Regione FVG e gli studenti sono tenuti a versarla tramite la Fondazione. Questo perché gli allievi ufficiali sono equiparati a tutti gli effetti agli studenti universitari e quindi possono partecipare ai bandi dell’Agenzia Regionale per il Diritto agli Studi Superiori – ARDISS – Sede di Trieste, per borse di studio, servizio mensa, posti alloggio, sconti trasporti, attività ricreative (si veda il sito www.ardiss.fvg.it per le modalità di accesso ai servizi).
Gli importi della tassa per la partecipazione agli esami finali e la tassa per il diploma sono stabiliti dal MIUR e saranno comunicati dalla segreteria, unitamente alle modalità di versamento.

La rinuncia volontaria agli studi, comunque giustificata, esclude il rimborso della quota di iscrizione versata.

Selezioni.
Entro il giorno mercoledì 26 settembre 2018, sul sito della Fondazione verrà pubblicato l’elenco degli ammessi alle selezioni, che includerà tutte le domande pervenute entro la data di scadenza del bando (24 settembre 2018 ore 12.00) rispondenti ai requisiti di ammissibilità. La pubblicazione sul sito della Fondazione vale quale convocazione per lo svolgimento delle prove scritte.

Gli aspiranti saranno ammessi al Corso a seguito di prove selettive che si svolgeranno presso la sede della Fondazione, o altra sede opportunamente comunicata nelle seguenti giornate:
29 settembre 2018 – Prova scritta;
dal 01 ottobre 2018 – Prove orali.
L’elenco dei candidati ammessi alla prova orale sarà pubblicato sul sito entro le ore 12.00 del giorno 30/09/2018.

La prova scritta è costituita da 60 quesiti a risposta multipla.
SONO AMMESSI AL COLLOQUIO I PRIMI 25 CANDIDATI DELLA GRADUATORIA DELLA PROVA SCRITTA DISTINTI PER CIASCUNA SEZIONE.
Il Colloquio consisterà in una prova atta a verificare il possesso delle competenze tecniche, scientifiche, linguistiche, culturali e l’elemento motivazionale dell’allievo.
La Commissione redigerà le graduatorie in ordine di punteggio tenendo presente che verrà data precedenza, a parità di punteggio verrà data precedenza al più giovane.
Saranno considerati idonei gli aspiranti che avranno conseguito nelle selezioni un punteggio complessivo almeno pari a 60/100. Pubblicazione della graduatoria definitiva: 5 ottobre 2018 ore 18.00
Data di avvio del corso: entro il giorno 30 ottobre 2018.

I primi 10 della graduatoria finale di Allievi Ufficiali di Navigazione ed i primi 10 della graduatoria finale di Allievi Ufficiali di Macchine saranno ammessi al corso.
Il numero degli ammessi al Corso potrà essere ulteriormente aumentato, qualora si creassero i presupposti per l’ampliamento del numero degli imbarchi.
Nel caso in cui tra gli ammessi al Corso vi siano delle rinunce durante lo svolgimento del primo 10% delle ore di lezione, verranno sostituiti dai candidati in graduatoria.

Discipline oggetto delle prove:
 le conoscenze, competenze e abilità scientifiche e tecnologiche previste al termine del corso di studi degli Istituti Tecnici per
   Trasporti e Logistica articolazione “Conduzione del Mezzo”, con riferimento a quelle previste per:
        o Diploma di Maturità dell’Opzione “Conduzione del Mezzo Navale” (già Periti per i Trasporti Marittimi) per i candidati alla
           Sezione “Conduzione del Mezzo Navale”, oppure
        o Diploma di Maturità dell’Opzione “Conduzione Apparati e Impianti Marittimi (già Periti per Apparati e Impianti Marittimi) per i
           candidati alla Sezione “Gestione degli Apparati e Impianti di Bordo;
 lingua inglese;
 il livello culturale generale;
 matematica
 informatica
 discipline nautiche (solo per i candidati al profilo “Allievo Ufficiale di Navigazione”)
 macchine ed impianti tecnici (solo per i candidati al profilo “Allievo Ufficiale di Macchine”)
 il livello motivazionale

Attribuzione dei punteggi:
                 Prova scritta                                                                                                30 punti
                 Colloquio                                                                                                      55 punti
                 Titoli di studio (Esame di stato, Scuola Secondaria di Secondo Grado)  10 punti
                                                                         secondo i seguenti criteri:
                                                                         Voto di Diploma                                      Punteggio
                                                                                    60                                                      0
                                                                             da 61 a 65                                                 1
                                                                             da 66 a 70                                                 2
                                                                             da 71 a 75                                                 3         
                                                                             da 76 a 80                                                 4
                                                                             da 81 a 85                                                 5
                                                                             da 86 a 90                                                 6
                                                                             da 91 a 95                                                 7
                                                                             da 96 a 99                                                 8  
                                                                                  100                                                      9
                                                                             100 e lode                                               10

Per i candidati in possesso della “Qualifica di Allievo Ufficiale di Coperta” o “Qualifica di Allievo Ufficiale di Macchina” conseguita ai sensi dell’Art.3, comma 3, del DM 30/11/2007 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oppure essere in possesso di un titolo di studio quinquennale e aver completato, con esito favorevole, presso gli istituti autorizzati dal Ministero dei trasporti, il percorso di formazione per Allievi Ufficiali di Coperta e di Macchina, integrativo delle competenze specifiche di settore, istituito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (cosiddetto “corso di allineamento). Il titolo verrà valutato proporzionalmente alla valutazione del titolo di diploma.

Certificazione lingua inglese liv. B2                                                                                1 punto
(Cambridge UCLES: PET; Trinity College, London ISE I)                                                          
Certificazione degli addestramenti di base                                                                    4 punti
(Basic Training: PSSR- Sicurezza personale e responsabilità sociale -, SSSopravvivenza e
salvataggio in mare, AB - Antincendio Base, PSE - Primo soccorso elementare a bordo di
navi mercantili) e Certificazione della familiarizzazione alla security per l’equipaggio -
“Security Awareness”.

Certificazioni STCW.
1) Le certificazioni “Basic Training” e “Security Awareness” sono obbligatorie prima dell’AVVIO delle lezioni.
Pertanto, tutti gli allievi che, superata la selezione, verranno AMMESSI al corso di studi ma che risultino NON in possesso della Certificazione degli addestramenti di base - “Basic Training” - (articolato nei moduli: PSSR, Primo soccorso elementare a bordo di navi mercantili, Antincendio base, Sopravvivenza e salvataggio) e della Certificazione della familiarizzazione alla security per l’equipaggio - “Security Awareness” - secondo la vigente normativa, saranno obbligati a frequentare i citati corsi PRIMA DELL’INIZIO DELLE LEZIONI.
Lo stesso obbligo ricadrà sugli allievi AMMESSI che risultino GIÀ in possesso dei suddetti certificati MA la cui validità NON copra tutta la durata del percorso di studi.
La Fondazione si farà carico dei citati corsi di certificazione nel periodo di Ottobre 2018.

2) In merito ad ALTRE CERTIFICAZIONI previste dalla vigente normativa STCW, si ricorda comunque che all’interno del percorso di studi organizzato dalla Fondazione, è prevista anche la frequenza ai seguenti corsi:
 per gli allievi con indirizzo “Allievo Ufficiale di Navigazione”:
         Radar Osservatore Normale
         Radar ARPA
         Leadership and Teamwork – Bridge Resource Management (BRM)
         ECDIS  GMDSS
 per gli allievi con indirizzo “Allievo Ufficiale di Macchine”:
         Leadership and Teamwork – Engine Resource Management (ERM)
         HV Technologies
 per entrambi i profili:
         First Aid
         Antincendio Avanzato
Nel caso di allievi che siano già in possesso delle suddette certificazioni, le stesse verranno riconosciute come “crediti formativi già acquisiti” e non vi sarà l’obbligo di frequenza ai singoli corsi/moduli didattici (vedi § “Crediti formativi”).

Crediti formativi. In entrata: verranno valutati, al fine del loro riconoscimento come crediti formativi, eventuali certificazioni già in possesso degli allievi.

Diploma di Tecnico Superiore. Il diploma di Tecnico Superiore costituisce titolo per l’accesso ai pubblici concorsi ai sensi dell’articolo 5, comma 7, del D.P.C.M 25 gennaio 2008.

Voucher per favorire la partecipazione femminile
Al fine di sostenere la partecipazione delle donne ai percorsi ITS la Regione Friuli Venezia Giulia ha previsto il rimborso della quota d’iscrizione per ciascuna delle annualità del percorso alle studentesse che abbiano assicurato un’effettiva presenza, certificata sull’apposito registro, pari ad almeno l’80% dell’attività formativa in senso stretto, al netto dell’esame finale.

Regolamento organizzativo della frequenza ai corsi.
Gli allievi ammessi al corso saranno tenuti a sottoscrivere e ad osservare l’apposito regolamento della frequenza, che verrà trasmesso al momento dell’ammissione al corso.

Privacy.
I dati personali dei richiedenti la partecipazione al Corso verranno trattati dall’amministrazione dell’Istituto ai soli fini dell’organizzazione e realizzazione del Corso e per il rilascio dell’eventuale certificazione nel rispetto del Regolamento UE 2016/679 (GDPR - General Data Protection Regulation).

Trieste, 18 Luglio 2018.








In quasi 70 anni di attività, il Collegio, con le sole sue forze, amministrato da Ufficiali della Marina Mercantile, sia in attività che pensione, eletti dai loro Colleghi, basandosi sul volontariato, con spirito di sacrificio ed abnegazione, è riuscito ad istituire:
- corsi di preparazione per la abilitazione professionale a Aspirante Capitano di Lungo Corso e Aspirante Capitani di   Macchina, Capitano Lungo Corso e Capitano di Macchina
- avviare e presiedere corsi, seminari, incontri relativi alla Categoria
- collaborare alla fondazione del Centro Europeo degli Ufficiali della Marina Mercantile (C.E.O.M.M.);
- rappresentare la Categoria in Tribunale per la concessione del brevetto di Perito per i campi ad esso inerenti;
- rappresentare la Categoria presso la camera di Commercio di Trieste.

Inoltre è coinvolto in tutto quanto è necessario affinché le nuove certificazioni richieste dagli emendamenti alla Legge 139/85 (S.T.C.W. 95) risultino i più favorevoli possibili alla Categoria, che deve applicarle spesso con una non indifferente spesa personale.

Il Collegio Capitani è promotore di conferenze e dibattiti su tutti gli argomenti marittimi di pertinenza della categoria e che in qualche modo servono a migliorare la professionalità e le condizioni del personale navigante.

Il Collegio svolge studi nel campo della sicurezza, delle strutture tecniche e delle organizzazioni del lavoro a bordo e della difesa dell'occupazione.


Il Collegio Capitani coopera con:
- L'Istituto statale di istruzione superiore nautico di Trieste, anche per favorire l'aggiornamento e l'evoluzione verso i   sistemi più moderni e permettere il travaso dalla teoria alla pratica dell'istruzione nautica;
- Con la Direzione Marittima di Trieste fornendo membri alle commissioni formali d'inchiesta per i sinistri marittimi;
- Con la Direzione Marittima di Trieste fornendo membri alle commissioni per i titoli professionali marittimi e patenti   nautiche;
- Il Registro Italiano navale.



ATTIVITA' DEL COLLEGIO NELL'ANNO 2014: (primo semestre)

16 Gennaio - a Trieste :  1° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260°- nomina Co-presidenza Comitato.

30 Gennaio - a Trieste :  2° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° anniversario

12 Febbraio - a Capodistria:  Incontro con Direttore Capitaneria su temi corsi professionali IMO/STCW

13 Febbtaio - a Trieste :  Consiglio Direttivo del Collegio

20 Febbraio - a Trieste : 3° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

27 Febbraio - a Trieste : 4° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

28 Febbraio - a Trieste : Assemblea Gemerale Annuale dei soci del Collegio c/o Sala Biblioteca ISIS Nautico

06 Marzo - a Trieste : 5° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

13 Marzo - a Trieste :  6° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

20 Marzo - a Trieste : Incontro con “Italia Marittima S.p.A.” promosso dal Collegio per accordi conferenza 260° ann. da tenere a Settembre e Targhe S.Giusto 2014 e Borse di Studio a Dicembre.

20 Marzo - a Trieste : 7° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

27 Marzo - a Trieste : 8° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale03 Apr.  Trieste  260° ann. - Conferenza OGS, Osservatorio Astronomico, Biblioteca Civica e CNR presso la Sala del Museo Sartorio.

04 Aprile - a Venezia : Workshop Porto S.Marta su navigazione interna e Lagunare.

10 Aprile - a Trieste : Incontro con la “SIOT S.p.A. promosso dal Collegio per accordi sulla conferenza per il 260° anniversario del Nautico.

11 Aprile - a Trieste :  Arrivo del Brigantino “Belem” – Visita a bordo del Comitato per il 260° anniversario del Nautico.

12 Aprile - a Trieste : Conferenza  fondazione “Belem” e Comandante c/o Sala Museo .

17 Aprile - a Trieste : 9° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

24 Aprile - a Trieste : 10° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

29 Aprile - a Trieste : Riunione c/o Capitaneria Trieste per Esami Titoli Professionali.30 Aprile - a  Trieste : 260° anniversario del Nautico - Conferenza Esercito Italiano c/o Circolo Ufficiali E.I.Trieste.

30 Aprile - a Trieste :  Incontro con “Italia Marittima S.p.A.”

08 Maggio - a Trieste : 11°incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale. + incontro con Ing. Marchione per corsi post diploma.

11 Maggio - a  Monfalcone : Consegna “Regal Princess” – invito al Collegio Trieste e Capodistria da Fincantieri.

12 Maggio - a Trieste : Incontro Italia Marittima/Collegio all’ISIS Nautico presentazione Armatore e Collegio.

16 Maggio - a Barcelona : Assemblea Generale Annuale  CESMA.

17 Maggio - a Trieste  : 260° anniversario Nautico. – Conferenza “SIOT” promossa dal Collegio c/o Circolo Ufficiali E.I.

20 Maggio - a Trieste  : Maritime Day 2014 c/o ICMP Trieste. Consiglio Direttivo Collegio.

22 Maggio
- a Trieste : 12° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

28 Maggio - a Trieste :  260° anniversario Nautico. Conferenza “FINCANTIERI” promossa dal Collegio c/o Circolo Fincantieri/Wartsila.

05 Giugno - a  Trieste : 13° incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale.

07 Giugmo - a  Trieste : 260° anniverario Nautico. Veleggiata L.N.I. con Allievi Nautico e concerto serale del Conservatorio Tartini.

12 Giugno - a  Trieste : 14°incontro ISIS Nautico ricorrenza 260° ann.- riunione cadenza settimanale (ultimo incontro prima della pausa estiva)

17 Giugno - a  Trieste : Accordo con Collegio Nazionale di Genova per rappresentanza a Trieste.

18 Giugno - a  Trieste : Workshop presso la Capitaneria di Trieste su problematiche Portuali– Incontro con l'Ammiraglio F. Angrisano.

19 Giugno - a Trieste : Invito alla 65.a Assemblea Nazionale. Federagenti da parte del presidente dell'Associazione Agenti Marittimi del Friuli-Venezia Gioulia : P.Busan.







LOGBOOK GENNAIO / GIUGNO 2016

18 Gennaio :     Trieste : Riunione comitato Tecnico-Scientifico Accademia c/o ITS NAUTICO.
29 Gennaio :     Trieste : Workshop “ Sailing to Blue Growth” c/o Palazzo Regio FVG
05 Febbraio :    Trieste :  Incontro con Amm. F. Angrisano e consegna bandiera Accademia c/o ITS NAUTICO
18 Febbraio :    Trieste : Riunione presso l'ITS NAUTICO con Vicepreside sulle problematiche corsi professionali.
19 Febbraio :    Trieste : Incontro con l' Assesore Regionale Panariti c/o ITS NAUTICO.
03 Marzo :        Trieste :  Riunione del Consiglio di Indirizzo dell'Accademia c/o ITS NAUTICO.
07 Marzo :        Capodistria : Partecipazione Maritime Day su invito della  locale Capitaneria e del Collegio di Portorose.
16 Marzo :        Trieste : Consiglio Direttivo del Collegio di Trieste.
21 Marzo :        Trieste : Appuntamento con il notaio per la registrazione dello STATUTO
25 Marzo :        Trieste : Incontro con il socio Com.te Roberto Surez per la  candidatura a  Dep.President del CESMA.
18 Aprile :         Trieste : Meeting presso la Direzione Marittima di Trieste per programma Esami Professionali.
22 Aprile :         Trieste : Invitati a presenziare al passaggio di consegne del Direttore Marittimo.
27 Aprile :         Trieste :  Riunione del comitato Tecnico-Scientifico dell'Accademia c/o ITS NAUTICO.
27 Aprile :         Trieste : Assemblea annuale Stella Maris
01 Maggio :       Trieste : Visita a bordo della  “Carnival Vista” con i Cadetti dell'Accademia Nautica dell’Adriatico.
12 Maggio :       Cork : Partecipazione all'AGA CESMA come da resoconto.
13 Maggio :       Cork : Continua assemblea generale CESMA
17 Maggio :       Trieste : Visita di cortesia al Prefetto Dott.ssa Porzio.
20 Maggio :       Trieste : Partecipazione al Maritime Day di Trieste e Porto Nogaro con relatori  del Collegio di Trieste Com.te
                                       Franco Vascotto e Com.te Maurizio Tulliach.
21 Maggio :       Trieste : Invitati al Premio Barcola da parte di Tripmare c/o Palazzo Regione FVG.
27 Maggio :       Trieste : Meeting con Com.te Daniel Sangermano della  “Giuliana Bunkeraggi” per corsi professionali.
07 Giugno :        Monfalcone : Incontro con Capo Marittimo “Carnival Cruises Lines” Com.te Rinaldo Marossa e Ing. Stefano
                                      Beduschi “Presidente Accademia” per presentare opportunità di imbarco Cadetti dell’Accademia Nautica
                                       dell’Adriatico.

Gennaio-Giugno : Prosegue l'aggiornamento del sito del Collegio:  http://www.collegiocapitanitrieste.it da parte del Socio Consigliere Com.te Gianfranco Badina che vi sollecitiamo a visionare per aggiornamenti sulla attività del Collegio.



INCONTRO DEI RAPPRESENTANTI DEL COLLEGIO CON IL PREFETTO DI TRIESTE
Il giorno 18 maggio il Presidente del Collegio, accompagnato dal Comandante, C.s.l.c. Sergio Redivo, segretario generale, ha avuto un cordiale incontro con il prefetto di Trieste Anna Paola Porzio.
Il prefetto ha intrattenuto i rappresentanti del nostro Collegio per 45 minuti nel corso dei quali sono stati rappresentati gli scopi del Collegio, le attività e le istanze delle categorie professionali rappresentate. 
Con l'occasione è stato depositato lo Statuto emendato dalla scorsa Assemblea Straordinaria.
Al termine è stato consegnato al Prefetto il crest del Collegio.





VISITA A TRIESTE DELL'AMMIRAGLIO ISPETTORE (CP) Vincenzo MELONE
(Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera) 


Il giorno venerdì 5 Febbraio 2016,​ il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto–Guardia Costiera,  A.I.(CP) Vincenzo MELONE, in visita a Trieste, si è recato nella sede della “Accademia Nautica dell’Adriatico“ presso l’ITS Nautico – Tomaso di Savoia Duca di Genova in Piazza Attilio Hortis, 1.  La visita era programmata per la consegna della Bandiera dell’Accademia ai Cadetti del Primo Corso teorico-­pratico: ventidue giovani che hanno superato le rigide selezioni ed hanno intrapreso la carriera di Ufficiali della Marina Mercantile.  Erano presenti alla suggestiva cerimonia: il Comandante della Direzione Marittima – Capitaneria di Porto di Trieste CV(CP) Goffredo BON; il Capo Ufficio Direzione Marittima CF(CP) Antonio CUOCCI; il Sindaco di Trieste Dott. Roberto COSOLINI; l’Assessore della Provincia Prof. Adele PINO; questi in rappresentanza dei Soci Fondatori della Fondazione, come pure il Dott. Alberto CATTARUZZA, dell’omonimo Gruppo e A.D. di TRIPMARE S.p.A. e una qualificata rappresentanza del Collegio di Trieste dei Patentati Capitani di L.C. & M. che fanno parte del “Consiglio di Indirizzo” e del “Comitato Tecnico Scientifico” dell’Accademia 
(Com.te Franco VASCOTTO, Com.te Maurizio TULLIACH Vicepresidente, Com.te Sergio REDIVO,Segr.Gen. Direttore Macchina Mauro PERSI). Presente anche il Segretario di Trieste delle Medaglie d’Oro di Lunga Navigazione Com.te Ruggero BATTAGLIA. L’Accademia era rappresentata dal Presidente Ing.Stefano BEDUSCHI, dal Vice Preside Prof. Bruno ZVECH, dalla D.S.D.ssa Ezia BENATI. Non ha purtroppo potuto partecipare la Preside, dott.sa Donatella BIGOTTI colpita da improvviso lutto familiare. 
Ha fatto da sfondo all’evento, la Biblioteca Storica dell’Istituto Nautico fondato nel 1753. Nel suo intervento di presentazione, il Vice Preside ha ricordato succintamente la storia e i traguardi verso i quali “l’istituzione nautica“ deve guardare. Un orizzonte di sempre maggiore richiesta di Ufficiali tecnicamente e professionalmente preparati. Un ringraziamento a tutti i presenti e a tutti gli artefici di questa nuova realtà costituita è venuto anche dal Presidente  dell’Accademia con una presentazione della Fondazione stessa.  
Quindi il saluto della Città da parte del Sindaco di Trieste, che ha ricordato come tutte le istituzioni della regione abbiano contribuito all’impresa e ha rivendicato con orgoglio la volontà di riportare Trieste al centro delle attività marittime, come città fiera del suo porto e delle attività  ad esso correlate.   

Nel Suo intervento, l’A.I.(CP) Melone ha ampiamente illustrato le molte complessità del Corpo Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. Con uno splendido filmato sono state illustrate ai presenti ed ai Cadetti in particolare, le molte operazioni che quotidianamente il Corpo è chiamato a compiere in mare, auspicando che alcuni giovani vengano attratti da questa professione piena di intense attività e soddisfazioni.    
 “Punto Nave” dell’evento, la consegna della Bandiera ai due Capi Classe di Corsi per le due sezioni: Coperta  e Macchina, da parte dell’Ammiraglio Vincenzo Melone.  In conclusione c'è stato lo scambio di doni: crest dell’Ammiraglio e targa dell’Accademia; anche il Collegio Capitani, tramite il Presidente Mario Carobolante, ha consegnato il proprio crest all’Ammiraglio, avendo poi l’onore di nominare il Comandante Generale “SOCIO ONORARIO“ del Collegio stesso con la seguente menzione: 
” Per l’Onore con il quale la Sua  visita​  gratifica il nostro glorioso  
 ITS Nautico “Tomaso di Savoia Duca di Genova“, in occasione della consegna
 della   “Bandiera dell’Accademia Nautica dell’Adriatico“  
 ai Cadetti del primo corso e futuri Ufficiali di Coperta e Macchina della Marina Mercantile,  
 affinchè sappiano distinguersi e onorare questa Storica Istituzione  
 dalla quale provengono la maggior parte dei Soci 
del Collegio di Trieste dei Patentati Capitani di L.C. & M. “       
CONSEGNA TARGHE SAN GIUSTO 2015
Il Giorno 11 dicembre, con inizio alle ore 17.30, Italia Marittima SpA , già Lloyd Triestino di Navigazione, ha ospitato presso la propria sala conferenze la cerimonia di Consegna delle Targhe “San Giusto 2015”, durante la quale il “Collegio di Trieste dei patentati Capitani di Lungo Corso e Macchina” ha assegnato, come da tradizione consolidata, le Targhe ai migliori diplomati dell’anno scolastico 2014/2015 dall’ I.S.I.S. Nautico di Trieste. 
In questa occasione sono stati premiati gli Asp.CLC Jurman Elena, targa consegnata dall’A.D. Dott A.Cattaruzza (Tripmare/Ocean); Mistrelli Silvio, consegnata dalla D.ssa C.Tasso (Ts Terminal Passeggeri); Piras Matteo, consegnata dal C.F(CP)A.Cuocci (Direz.Marittima Ts); Robelli Stefano, consegnata ancora dal Dott.A.Cattaruzza; Visciano Gennaro, consegnata dall’Ing.P.Malabotta (Int.Propeller Ts) e gli Asp.CDM Burello Elia, consegnata dal Com.te G.Ribaric (Dep.Pres. CESMA); Butnaru Valeriu, consegnata dal Cap.D.Marchesan (Fincantieri); Puntini Christian, consegnata da Mr P.Borstner (Man.SUIT Wartsila); Trevisan Salvatore, consegnata da Mr WANG Lin-Fa ( Italia Marittima). Nove giovani che si sono distinti nei loro studi nautici e hanno conseguito il diploma con punteggi superiori a 80/100.
L’evento è reso possibile anche grazie al patrocinio di numerosi sponsor fra i quali, oltre Italia Marittima SpA, Confindustria V.G., International Propeller Club Port of Trieste, Ocean SpA, SIOT/TAL Italia SpA, Tripmare SpA e Wartsila Italia SpA.
Anche quest’anno, durante l’evento, su indicazione della Dirigenza del I.S.I.S. Nautico “ Tomaso di Savoia Duca di Genova – L. Galvani“, sono state consegnate venti borse di studio ai migliori studenti di ogni ciclo di studio, messe a disposizione dai benefattori: Marchionne Raffaele (già Preside del Nautico); familiari in memoria di: Com.te Knaflich Aldo, Socio del Collegio; Malle Bruno e Laura; Zanetti Beader Corinna; Com.ti Gramenuda Fausto e Guido, Soci del Collegio e Zadro Eveliva; Cap. Spinelli Celeste; Cap. Vascotto Luca; Varridi Nereo.
L’evento, che ha attirato un folto pubblico di oltre 200 presenti, ha visto la partecipazione, oltre dei dirigenti delle realtà già citate, di Autorità locali e Fondatori della “Accademia Nautica dell’Adriatico” che proprio nella medesima settimana aveva completato le selezioni dei diplomati che hanno iniziato il corso nel mese di Dicembre.

La ricorrenza delle Targhe S. Giusto di quest’anno ha assunto un significato particolare per il contemporaneo avvio dell’Accademia sopra citata. Si tratta di scuole di eccellenza ed alta specializzazione, riferite alle aree considerate prioritarie per lo sviluppo economico e per la competitività del Paese.
Dunque un'opportunità per avvicinare i giovani diplomati al mondo del lavoro anche grazie al modello organizzativo dell’Accademia Nautica, che unisce l’approfondimento degli studi teorici a periodi di pratica a bordo e di navigazione, e della Fondazione che nasce e si sviluppa con la collaborazione di enti pubblici ed aziende.
Partners dell’Istituto Nautico in questa fondazione un lungo elenco di enti pubblici e di società private tra i quali il nostro Collegio di Trieste dei Patentati Capitani di LC & DM.
Per Trieste si tratta quindi del recupero di una tradizione ma anche di uno slancio verso un futuro che si auspica sempre più legato al mare ed alle sue molteplici attività.

L’iniziativa delle Targhe S. Giusto, promossa dal Collegio Capitani, segna la profonda collaborazione tra quest’ultimo e la storica compagnia di navigazione Italia Marittima, che anche quest’anno ha imbarcato dei giovani neo-diplomati sulle navi della compagnia, rappresentata da Mr WANG LIN-FA, Executive Vice-president; dall’ Ing. Stefano Beduschi, Deputy Senior Vice-president e Cap. Alessio Brandi.
Nel suo saluto di benvenuto e presentazione il Presidente del Collegio ha ringraziato tutti i presenti e ha dato la parola per gli interventi istituzionali alla Dir.Scolastica.D.ssa Donatella Bigotti, Preside del Nautico e al Vice Preside Prof. Bruno Zvech; al C.F.(CP) Antonio Cuocci, Capo Uff. Direz.Marittima; all’Assessore politiche attive e formazione Prof.ssa Adele Pino per la Provincia di Ts; all’Assessore Ed.Scuola/Università Antonella Grim per il Comune di Ts.
Sono stati insigniti dell’onorificienza di “Socio Onorario” del Collegio Capitani di Trieste, la Preside Donatella Bigotti, il suo Vice Bruno Zvech per il contributo dato nella costituzione della Accademia Nautica; il Sig. Sergio Beader che mantiene vivo il ricordo del Cap.D.M. Bruno Malle, 2do Uff.le, scomparso in mare nel naufragio della M.C. San Nicholas nel lontano 1972 e il Cap.L.C. Claudio Zadro che continua la tradizione dello scomparso Socio Com.te Guido Gramenuda devolvendo entrambi delle borse di studio per i Diplomati Capitani del locale Nautico.

IL NOSTRO SOCIO DINO SAGANI DESIGNATO AL COMANDO DELLA MAJESTIC PRINCESS
Il nostro Socio Comandante Dino Sagani è stato designato al comando dell'ultima unità della Princess Cruise, la Maiestic Princess. La nave è stata  varata l'8 febbraio  nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone. 
Alla cerimonia erano presenti l'executive vice president of fleet operations di Holland America Keith Taylor  (in rappresentanza dell'armatore) e del direttore del cantiere ing.  Attilio Dapelo (in rappresentanza di Fincantieri).


Madrina del varo è stata Graziella Dussi Sagani, madre del comandante designato della nave. 
La Majestic Princess è la terza unità della classe Royal Princess costruita per la società armatrice Princess Cruises, brand del Gruppo Carnival. 
Nello stabilimento isontino inizierà ora la fase degli allestimenti degli interni, che porterà alla consegna della nave prevista nella primavera 2017.
Realizzata sulla base del progetto delle gemelle «Royal Princess» e «Regal Princess», costruite e consegnate nel 2013 e 2014, la nuova unità avrà una stazza lorda di 145.000 tonnellate e potrà ospitare a bordo 4.250 passeggeri. 
La Majestic Princess, caratterizzata da una nuova livrea, sarà la prima unità progettata, costruita e allestita specificatamente per il mercato cinese. 



PRIMA LEZIONE ALL'ACCADEMIA NAUTICA DELL'ADRIATICO.
E arrivato il primo giorno di scuola per la neonata Accademia Nautica dell’Adriatico. Una data storica. Si è tenuta il giorno 17 dicembre. in un’aula dell’Istituto Nautico “Tomaso di Savoia, duca diGenova” di piazza Hortis, la prima lezione per i venti cadetti (dieci futuri capitani di coperta e dieci direttori di macchina) selezionati su oltre cento domande pervenute a Trieste da tutta Italia. «Dopo tanto lavoro per concludere il progetto e dopo aver svolto in tempi record le selezioni dei candidati, si è svolta la prima giornata di lezione dell'Accademia Nautica dell'Adriatico», comunica  Bruno Zvech, vicepreside dell’Istituto, che si è speso in prima persona nel progetto della Fondazione dell’Accademia Nutica dell’Adriatico presieduta da Stefano Beduschi, vicepresidente di Italia Marittima. «È un momento storico che valorizza il ruolo di Trieste e il suo legame con il mare: si sta concludendo un anno certamente faticoso, su più fronti, ma ricco di soddisfazioni conclude Zvech. La scuola e la città accolgono i nuovi cadetti augurando a tutti buon lavoroebuonvento!».



LA NUOVA STAZIONE A MARE DELL'ISTITUTO NAUTICO

E' in fase di completamento il nuovo edificio dell'Istituto Tecnico Nautico che sta sorgendo al posto della vecchia Stazione a Mare dell'Istituto. La costruzione è un prefabbricato in cemento armato che ha 12,56 metri di altezza e si affacia sul Porto Lido del porto di Trieste. E' stato progettato dall’ingegnere Giampietro Calligaro dello studio Artes di Cormons (Gorizia). «Sarà la stazione a mare più bella d’Italia. Quella con la strumentazione tecnologica più avanzata», ha affermato  Bruno Zvech, vicepreside dell’Istituto nautico“Tomaso di Savoia Duca di Genova”. Sarà anche la sede della Nuova Accademia Nautica dell'Adriatico. L'opera è stata finanziata della Regione Friuli Venezia Giulia (per 1.550.000 Euro) e  dal Fondo Trieste (650.000 Euro). Il progetto e la costruzione sono stati curati  dal Genio Civile con il quale è stata stipulata un’apposita convenzione. Il committente è il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti tramite il Provveditorato regionale alle opere pubbliche. 
Gli spazi disponibili saranno il triplo di quelli esistenti nella vecchia Stazione a Mare e sono stati studiati in modo da fornire ambienti particolarmente addatti alla didattica. 
Nel nuovo edificio è prevista la sistemazione di un simulatore di manovra per l'addestramento dei piloti del porto e un nuovo simulatore di plancia di ultima generazione che andrà ad aggiungersi a quello da tempo funzionante presso la sede centrale dell'Istituto Nautico in  Piazza Hortis.
La ditta progettista assicura che il nuovo edificio è stato progettato secondo i più moderni criteri concernenti la resistenza alle azioni dei terremoti, la prevenzione incendi, il comfort ambientale ed il risparmio energetico (grazie ad un impianto fotovoltaico che potrà fornire gran parte del fabbisogno energetico della struttura». 
La gara di appalto è stata vinta dalla  Giafra srl di Cosenza per 968mila euro. La consegna del cantiere è avvenuta il 24 luglio 2014. I tempi di costruizione hanno regisytrato un intoppo a causa del possibile inquinamento del terreno (già occupato da un cantiere navale) per cui si è deciso di edificare l'edificio su una piattaforma in cemento. La consegna è prevista per il 17 febbraio 2016. Saranno poi necessari alcuni mesi per il completamebto dell'impiantistica e degli arredi. Il prof. Zvech si augara che la struttura possa essere inaugurata  a luglio», in tempo per il nuovo anno scolastico.
 




   



 L'edificio in costruzione












Altra prospettiva della costruzione
Torna ai contenuti